Author

Alessio Carta

Responsabile sistemi presso un System Integrator con sede in Sardegna, si occupa di informatica e telecomunicazioni da oltre 10 anni. La sua formazione comprende una laurea in ingegneria, una specializazione IFTS in progettazione di reti telematiche, certificazioni Cisco CCNA, Cisco CCNA Security, MCP sui sistemi Windows Server e VCP su VMware vSphere (5.1, 5.5, 6.0). È istruttore presso una VMware IT Academy con sede a Cagliari.

VMware Enhanced vMotion Compatibility (EVC) è un’importante funzionalità che permette di migliorare la compatibilità del vMotion fra gli host all’interno di un cluster, facendo sì che le CPU fisiche, anche nel caso in cui differissero tra loro, offrano alle VM lo stesso set di istruzioni. Utilizzando EVC si evitano errori di vMotion causati da possibili incompatibilità fra CPU. EVC è una funzionalità attivabile in un cluster, e non richiede che i servizi DRS e HA siano abilitati. Grazie all’EVC è più semplice aggiungere nuove CPU nel cluster, perché queste saranno configurate in modalità compatibile con quelle esistenti. Tuttavia la compatibilità è prevista solo fra CPU dello stesso produttore (AMD o Intel). Read more EVC e compatibilità CPU degli host ESXi in vSphere

Impostazioni specifiche dello Storage DRS per singole VM
È possibile impostare uno specifico livello di automazione, compresa la disattivazione dello Storage DRS, per ogni singola VM; in questo caso, l’impostazione assegnata a livello di VM prevale su quella assegnata al Datastore Cluster.

Read more Come impostare le regole di anti-affinità e Storage DRS per le singole VM in vSphere

È possibile impostare un datastore in modalità Maintenance, con la possibilità di metterlo fuori servizio ed effettuare attività di manutenzione. Questa modalità è possibile solo se il datastore fa parte di un Datastore Cluster con Storage DRS attivo; i datastore “stand-alone” infatti non possono essere impostati in Maintenance mode.

I dischi virtuali presenti nel datastore da impostare in Maintenance Mode devono essere migrati su un altro datastore. È possibile spostarli manualmente, tramite Storage vMotion, oppure automaticamente, sfruttando Storage DRS.

Read more Come impostare un datastore in Maintenance Mode

Abilitando il servizio Storage DRS all’interno di un Datastore Cluster, si garantiscono le funzionalità descritte di seguito.

  • Initial placement (posizionamento iniziale) - nel momento in cui si crea o si clona una VM, il servizio Storage DRS seleziona un datastore in cui posizionare i dischi della VM; lo stesso meccanismo si verifica quando si migra una VM su un altro Datastore Cluster, o quando si aggiunge un nuovo disco ad una VM. Il posizionamento è realizzato in conformità dei vincoli di spazio e in linea con gli obiettivi di bilanciamento I/O. Read more Come attivare Storage DRS in vSphere

Un Datastore Cluster è un insieme di datastore in cui le risorse storage sono condivise e l’interfaccia di gestione è in comune. Aggiungendo un datastore all’interno di un Datastore Cluster già esistente, le sue risorse diventeranno parte delle risorse globali del Datastore Cluster. Il servizio vSphere Storage DRS, che vedremo più avanti, viene erogato all’interno di un Datastore Cluster.

Creazione di un Datastore Cluster

Procedura con vSphere Client

banner5

fb icon evo twitter icon evo

Archivio numeri

  • GURU advisor: numero 19 - luglio 2018

    GURU advisor: numero 19 - luglio 2018

  • GURU advisor: numero 18 - aprile 2018

    GURU advisor: numero 18 - aprile 2018

  • GURU advisor: numero 17 - gennaio 2018

    GURU advisor: numero 17 - gennaio 2018

  • GURU advisor: numero 16 - ottobre 2017

    GURU advisor: numero 16 - ottobre 2017

  • GURU advisor: numero 15 - luglio 2017

    GURU advisor: numero 15 - luglio 2017

  • GURU advisor: numero 14 - maggio 2017

    GURU advisor: numero 14 - maggio 2017

  • GURU advisor: numero 13 -  marzo 2017

    GURU advisor: numero 13 - marzo 2017

  • GURU advisor: numero 12 -  gennaio 2017

    GURU advisor: numero 12 - gennaio 2017

  • 1
  • 2
  • 3
  • Teslacrypt: rilasciata la chiave

    Gli sviluppatori del temuto ransomware TeslaCrypt hanno deciso di terminare il progetto di diffusione e sviluppo e consegnare al pubblico la chiave universale per decifrare i file. Read More
  • Proxmox 4.1 sfida vSphere

    Proxmox VE (da qui in avanti semplicemente Proxmox) è basato sul sistema operativo Debian e porta con sé vantaggi e svantaggi di questa nota distribuzione Linux: un sistema operativo stabile, sicuro, diffuso e ben collaudato. Read More
  • Malware: risvolti legali

    tutti i virus e in particolare i più recenti Ransomware, che rubano i vostri dati e vi chiedono un riscatto, violano la legge. Vediamo insieme come comportarsi, per capire anche se e quando bisogna sporgere denuncia. Read More
  • 1