Parola del giorno - GURU advisor

M2M

M2M è l'acronimo di Machine-to-Machine, etichetta utilizzata per descrivere tutte quelle tecnologie che permettono ai dispositivi collegati in rete di scambiare informazioni e effettuare operazioni senza l'intervento di esseri umani. Spesso viene utilizzato per indicare sistemi di monitoraggio remoto, automazione e robotica in generale.

IoT

IoT è l'acronimo di Internet of Things, con questo termine si indica una rete informatica in cui dispositivi, sensori, oggetti, persone e animali sono dotati di un identificativo univoco e in grado di scambiarsi dati tramite Internet senza necessità di una interazione diretta uomo-macchina. L'idea nasce dalla convergenza delle tecnologie wireless con la disponibilità di sensori e strumenti elettronici sempre più piccoli, evoluti e a basso costo. 

API

Il termine API è l'acronimo di Application Programming Interface e indica un insieme di procedure messe a disposizione del programmatore per poter implementare funzionalità specifiche e interfacciarsi con un determinato software. Spesso col termine API si intende anche un set di librerie disponibili per un certo linguaggio di programmazione.
L'obiettivo delle API è facilitare il compito degli sviluppatori rendendo possibile in modo semplice l'accesso alle funzionalità della piattaforma software

Shell

Col termine Shell si intende l'interfaccia del sistema operativo che permette di accedere ai servizi del sistema stesso. Le Shell possono essere di tipo grafico (GUI - Graphical User Interface) o di tipo a linea di comando (CLI - Command Line Interface).
La Shell rappresenta la parte più esterna e visibile del sistema operativo, quella a diretto contatto con l'utente. Normalmente col termine Shell si indica la modalità testuale (CLI) di interazione col sistema, molto utilizzata in ambiente Linux e in generale su sistemi operativi di tipo server.

IaaS

Iaas è l'acronimo di Infrastructure as a Service. Con IaaS si indica uno dei tre modelli fondamentali del Cloud computing (insiema a Saas e PaasS) e consiste nella fornitura tramite Internet di risorse computazionali in modalità servizio. Solitamente l'infrastruttura fornita è di tipo virtualizzato e comprende spazio di memorizzazione, potenza di calcolo e connettività di rete.

Per il cliente finale, questo approccio risulta molto flessibile e scalabile in quanto la gestione dell'Infrastruttura è completamente a carico del provider.

SFP+

SFP è l'acronimo di Small Form-Factor Pluggable e indica una tipologia di trasmettitori ottici con collegamento hot-plug. SFP+ è la versione evoluta di SFP (enhanced SFP) che supporta una banda massima di 16 GBps e può essere utilizzata per realizzare collegamenti in fibra ottica a 8 GBps, Ethernet fino a 10 GBps e Optical Transport Network su standard OTU2. Con SFP+ è stato introdotto il supporto a Direct Attach che consente di collegare 2 porte SFP+ senza necessità di trasmettitori dedicati.

I connettori SFP+ sono spesso presenti nei dispositivi di rete di fascia alta, in quanto si tratta di un'interfaccia diffusa e supportata dai principali vendor di dispositivi di rete.

MX-record

Un record-MX (abbreviazione di Mail Exchanger record) è un tipo di record DNS che punta al mail server autorizzato ad accettare messaggi di posta elettronica appartenenti al dominio di destinazione. Il record MX contiene anche un indice di priorità e specifica se esistono più mail server per quel dominio.

Hypervisor

Per Hypervisor si intende un software che permette a più sistemi operativi di condividere un singolo host fisico. Viene anche chiamato Virtual Machine Manager e gestisce la distribuzione delle risorse tra le macchine virtuali installate in modo che il funzionamento dei singoli sistemi operativi ospiti sia del tutto trasparente rispetto all'hardware fisico sottostante. 

Esistono due tipi di Hypervisor: quelli di tipo-1 detti anche bare-metal che sono installati direttamente sull'host (come ESXi, Hyper-V e XenServer) e quelli di tipo-2 detti hosted. In questo caso il software è installato come applicazione a livello di sistema operativo (come Player, VirtualBox etc)

Memory Balooning

Il Memory Balooning è una tecnica di gestione della memoria che permette all'host fisico di sfruttare la memoria RAM inutilizzata dalle macchine virtuali ospiti. Questa tecnica permette di assegnare alle macchine virtuali una quantità di RAM complessiva superiore a quella effettivamente installata, sfruttando il fatto che nessuna VM utilizza tutta quella che ha a disposizione.

Madware

Per Madware si intende un software, principalmente diffuso in ambito mobile, che va ad installarsi sul dispositvo tramite il consenso dell'utente durante l'installazione di app gratuite oppure clic su popup pubblicitari. Il termine Madware è stato coniato da Symantec come fusione delle due parole "mobile" e "adware".

Hybrid Cloud

Il termine Hybrid Cloud indica un modello di cloud computing in cui Cloud di tipo pubblico e privato vengono utilizzati in modo combinato.

Questa soluzione è molto flessibile in quanto permette di distribuire il carico di lavoro tra i due tipi di Cloud in base alla sua entità, ottimizzando l'uso delle risorse. Ad esempio si può utilizzare il Cloud privato per lo storage dei dati aziendali e sfruttare il Coud pubblico per l'analisi dei dati e i compiti che prevedono l'utilizzo di grandi capacità computazionali.

DRaaS

Per Disaster Recovery as a Service di intende un servizio di Disaster Recovery venduto nella modalità servizio (as a Service). Normalmente realizzato tramite la replica remota degli host (che possono ospitare server fisici o virtuali), al fine di evitare situazioni di failover in caso di catastrofi naturali o danni provocati dall'uomo.

Le modalità di intervento vengono definite tramite un apposito Service Level Agreement (SLA), e questa tecnica è consigliata per le società medio-piccole che non hanno a disposizione risorse e infrastrutture per definire un piano di DR interno.

banner5

fb icon evo twitter icon evo

Calendario Eventi

October 2020
MoTuWeThFrSaSu
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 

Parola del giorno

L'acronimo SoC  (System on a Chip) nasce per descrivere quei circuiti integrati che, all'interno di un singolo chip fisico, contengono un...

>

YAML è un formato utilizzato per serializzare (ovvero salvare oggetti su supporti di memoria ad accesso seriale) dati, in modo...

>

Il termine Edge Computing descrive, all'interno di infrastrutture cloud-based, l'insieme di dispositivi e di tecnologie che permettono l'elaborazione dei dati ai...

>

L'acronimo FPGA  (Field Programmable Gate Array), descrive quei dispositivi hardware formati da un circuito integrato e con funzionalità programmabili tramite...

>

Il termine Agentless (computing) descrive operazioni dove non è necessaria la presenza e l'esecuzione di un servizio software (demone o...

>
Leggi anche le altre...

Download del giorno

Fiddler

Fiddler è un server proxy che può girare in locale per consentire il debug delle applicazioni e il...

>

Adapter Watch

Adapter Watch è uno strumento che permette di visualizzare un riepilogo completo e dettagliato delle informazioni riguardanti una determinata...

>

DNS DataView

DNS Lookup  è un tool a interfaccia grafica per effettuare il lookup DNS dal proprio PC, sfruttando i...

>

SolarWinds Traceroute NG

SolarWinds Traceroute NG è un tool a linea di comando per effettuare traceroute avanzati in ambiente Windows...

>

Network Inventory Advisor

Network Inventory Advisor  è uno strumento che permette di scansionare la rete e acquisire informazioni riguardanti tutti i...

>
Tutti i Download del giorno...

Archivio numeri

  • GURU advisor: numero 21 - maggio 2019

    GURU advisor: numero 21 - maggio 2019

  • GURU advisor: numero 20 - dicembre 2018

    GURU advisor: numero 20 - dicembre 2018

  • GURU advisor: numero 19 - luglio 2018

    GURU advisor: numero 19 - luglio 2018

  • GURU advisor: numero 18 - aprile 2018

    GURU advisor: numero 18 - aprile 2018

  • GURU advisor: numero 17 - gennaio 2018

    GURU advisor: numero 17 - gennaio 2018

  • GURU advisor: numero 16 - ottobre 2017

    GURU advisor: numero 16 - ottobre 2017

  • GURU advisor: numero 15 - luglio 2017

    GURU advisor: numero 15 - luglio 2017

  • GURU advisor: numero 14 - maggio 2017

    GURU advisor: numero 14 - maggio 2017

  • 1
  • 2
  • 3
  • Teslacrypt: rilasciata la chiave

    Gli sviluppatori del temuto ransomware TeslaCrypt hanno deciso di terminare il progetto di diffusione e sviluppo e consegnare al pubblico la chiave universale per decifrare i file. Read More
  • Proxmox 4.1 sfida vSphere

    Proxmox VE (da qui in avanti semplicemente Proxmox) è basato sul sistema operativo Debian e porta con sé vantaggi e svantaggi di questa nota distribuzione Linux: un sistema operativo stabile, sicuro, diffuso e ben collaudato. Read More
  • Malware: risvolti legali

    tutti i virus e in particolare i più recenti Ransomware, che rubano i vostri dati e vi chiedono un riscatto, violano la legge. Vediamo insieme come comportarsi, per capire anche se e quando bisogna sporgere denuncia. Read More
  • 1