Disponibile il report Gartner “Magic Quadrant” per il mercato Cloud IaaS
Gartner, azienda leader nei servizi di consulenza, ricerca e analisi in ambito IT, ha pubblicato l’annuale report “Magic Quadrant” per il mercato Cloud IaaS, disponibile a questo indirizzo.

Tra i risultati più interessanti, la comparsa di due player come Alibaba Cloud (“il potenziale del fornitore è di diventare un'alternativa ai provider di cloud di iperscala globale in determinate regioni nel tempo”) e Oracle Cloud e la scomparsa di VMware vCloud Air. AWS mantiene il primato nel primo quadrante, seguito da Microsoft Azure: i due player sono i soli ad occupare il quadrante dei “Leader Visionari”, e si spartiscono la gran parte del mercato.
In generale il mercato Cloud IaaS viene descritto come frammentato, in fase di riavvio (diversi player stanno riformulando le loro offerte e le loro infrastrutture) e, in virtù di un divario che non cessa a crescere tra competitor, diversi provider si stanno specializzando con soluzioni specifiche.


Il mercato Cloud varrà $200 miliardi entro il 2020
Uno studio presentato da Synergy Research Group prevede una crescita delle rendite di servizi SaaS e Cloud con un tasso annuo medio del 23-29% per i prossimi 5 anni tagliando il traguardo dei $200 miliardi nel 2020. A ciò si accompagna una crescita annua dell’11% nella vendita di infrastrutture a Cloud Provider su iperscala. 
Il settore Public Cloud vedrà la crescita maggiore, 29% annuo, seguito da servizi di Private Cloud con il 26% e SaaS con il 23%. L’area APAC (Asia Pacifica) sarà la regione con la crescita maggiore, seguita da EMEA (Europa, Medio Oriente ed Africa) seguita da Nord America; le aree di maggior sviluppo saranno quelle riguardanti database e servizi IaaS/PaaS orientati all’Internet of Things.


CommScope acquisice Cable Exchange
CommScope annuncia di aver intenzione di acquisire Cable Exchange, società privata operativa nel settore lavorazione rame e fibra ottica per comunicazioni audio, video e dati.

La californiana Cable Exchange produce cavi, trunk, jumper e altri prodotti in rame e fibra ottica, usati in datacenter ad alta capacità e altre applicazioni business enterprise.
Questa acquisizione rinforza le capacità di CommScope di supporto ad un mercato in crescita per datacenter multi-tenant ad alta capacità e datacenter su iper-scala adottati dalle maggiori aziende retail. Dal momento che sempre più informazioni generate dagli utenti e commerciali scorrono tra le reti, gli operatori stanno dispiegando velocemente datacenter più grandi e più sofisticati per supportare la crescita di traffico e transazioni.

Microsoft acquisisce Cloudyn
Microsoft annuncia di aver acquisito Cloudyn, società israeliana specializzata in strumenti di gestione e monitoring in ambiente Cloud.

Cloudyn offre un servizio SaaS per il monitoring e la gestione di ambienti multi-Cloud con Azure, AWS, Google Cloud e OpenStack.

Jeremy Winter, Director of Program Management for Azure Security and Operations Management, afferma che Cloudyn verrà integrato con Azure: “Cloudyn permette ai clienti di identificare, misurare e analizzare i consumi e prevedere le spese future. Come partner Microsoft, Cloudyn supporta un cost management per Microsoft Azure e altri Cloud pubblici aiutando i clienti a migliorare continuamente l’efficienza cloud. I clienti possono ottimizzare l’uso di servizi cloud e costi correlati tramite monitoring automatico, analytics e allocazione costi.
L’offerta di Cloudyn verrà incorporata nel nostro portfolio di prodotti.”


Alibaba Cloud apre datacenter in India e Indonesia
Alibaba Cloud, la divisione Cloud del gruppo Alibaba, il colosso cinese analogo ad Amazon, annuncia l’apertura di tre nuovi datacenter in India e Indonesia.
I datacenter sono siti in Mumbai (2), India, e Jakarta, Indonesia e l’apertura è prevista entro il 30 maggio 2018.
Con le tre nuove strutture, il numero totale di datacenter di proprietà del colosso cinese sale a 17, con proprietà dislocate tra Cina, Australia, Germania, Giappone, Hong Kong, Singapore, USA e Emirati Arabi Uniti, oltre a India e Indonesia.

“Credo che Alibaba Cloud, come unico Cloud provider asiatico, è in una posizione unica in termini di vantaggi culturali e legati al contesto per offrire ai clienti in Asia data intelligence e possibilità di cloud computing. Creare datacenter in India e Indonesia rafforzerà ulteriormente la nostra posizione nella regione e nel mondo”, afferma Simon Hu, Senior Vice President del gruppo Alibaba e President di Alibaba Cloud.

Alibaba è entrato nel mondo del cloud computing nel 2009, 3 anni dopo l’apertura di AWS da parte di Amazon. Alibaba Cloud è uno dei progetti più ambiziosi che il gigante cinese dell’e-commerce sta intraprendendo.


Nutanix e Google Cloud annunciano una partnership
Nutanix e Google alla Nutanix .NEXT Conference 2017 hanno annunciato una partnership strategica tra le due società.

Come risultato dell’accordo, i clienti di entrambe le aziende potranno implementare e gestire applicazioni cloud-based o tradizionali on-premises come un servizio public cloud unificato, sfruttando le infrastrutture Nutanix e Google Cloud Platform (GCP). Google e Nutanix lavorano per offrire tecnologie per creare e gestire un Cloud ibrido che riunisce il meglio delle architetture di cloud privato e la scalabilità degli ecosistemi cloud pubblici.

Le soluzioni offerte saranno disponibili nel primo quadrimestre del 2018.


Azure Stack in consegna da settembre
Azure Stack sarà in consegna da settembre. Microsoft annuncia che i partner Dell EMC, HPE e Lenovo stanno già accettando ordini per la controparte hardware del sistema.

Azure Stack, presentato a Microsoft Inspire 2017, consente ai clienti di avere i servizi Azure on-premises, garantendo il controllo di dove le applicazioni e il workload risiedono. Lo sviluppo e il deployment delle applicazioni avviene con lo stesso approccio usato con il cloud pubblico di Azure: in virtù di ciò Microsoft parla di “una piattaforma di cloud ibrido totalmente coerente”.


AWS e VMware insieme per offrire una soluzione Hybrid Cloud?
The Information riporta, citando fonti anonime, che VMware e AWS stanno discutendo su una possibile alleanza per progettare prodotti software per datacenter.
Non sono disponibili dettagli o informazioni ulteriori.

Per AWS, il valore di VMware risiede nella sua vasta base di utenti in datacenter enterprise, mentre per VMware è di capitale importanza aiutare i clienti a creare e gestire un ambiente di Cloud ibrido che combina le disponibilità on-premises con quelle offerte dai Cloud provider.
Le due società hanno già una partnership in essere da un anno, il cui obiettivo è aiutare le aziende a migrare gli ambienti VMware esistenti verso AWS. Sostanzialmente VMware vende strumenti che permettono di gestire AWS nella stessa maniera con cui gestiscono i prodotti VMware on-premises.

L'autore

Riccardo Gallazzi

Sistemista JR, tra i suoi campi di interesse maggiori si annoverano virtualizzazione con vSphere e Proxmox e gestione ambienti Linux. È certificato VMware VCA for Data Center Virtualization.

banner5

fb icon evo twitter icon evo

Parola del giorno

Il termine Serverless Computing descrive un modello di elaborazione in cloud dove è il provider a occuparsi della distribuzione delle...

>

L'acronimo IoE (Internet of Everything) descrive un contesto in cui dispositivi e prodotti di uso comune sono tutti connessi a...

>

Il termine Snippet indica un estratto di codice che sia breve, riutilizzabile e facilmente integrabile in codici più estesi. Ad esempio...

>

Un Exploit Zero Day descrive una situazione in cui vulnerabilità specifiche e sconosciute vengono rese note al pubblico in contemporanea...

>

InfiniBand è una architettura di Input/Output per la trasmissione di dati tra sistemi ad alte prestazioni composti da CPU, processori...

>
Leggi anche le altre...

Download del giorno

Fiddler

Fiddler è un server proxy che può girare in locale per consentire il debug delle applicazioni e il...

>

Adapter Watch

Adapter Watch è uno strumento che permette di visualizzare un riepilogo completo e dettagliato delle informazioni riguardanti una determinata...

>

DNS DataView

DNS Lookup  è un tool a interfaccia grafica per effettuare il lookup DNS dal proprio PC, sfruttando i...

>

SolarWinds Traceroute NG

SolarWinds Traceroute NG è un tool a linea di comando per effettuare traceroute avanzati in ambiente Windows...

>

Network Inventory Advisor

Network Inventory Advisor  è uno strumento che permette di scansionare la rete e acquisire informazioni riguardanti tutti i...

>
Tutti i Download del giorno...

Archivio numeri

  • GURU advisor: numero 17 - gennaio 2018

    GURU advisor: numero 17 - gennaio 2018

  • GURU advisor: numero 16 - ottobre 2017

    GURU advisor: numero 16 - ottobre 2017

  • GURU advisor: numero 15 - luglio 2017

    GURU advisor: numero 15 - luglio 2017

  • GURU advisor: numero 14 - maggio 2017

    GURU advisor: numero 14 - maggio 2017

  • GURU advisor: numero 13 -  marzo 2017

    GURU advisor: numero 13 - marzo 2017

  • GURU advisor: numero 12 -  gennaio 2017

    GURU advisor: numero 12 - gennaio 2017

  • GURU advisor: numero 11 -  ottobre 2016

    GURU advisor: numero 11 - ottobre 2016

  • GURU advisor: numero 10 - 8 agosto 2016

    GURU advisor: numero 10 - 8 agosto 2016

  • 1
  • 2
  • 3
  • Teslacrypt: rilasciata la chiave

    Gli sviluppatori del temuto ransomware TeslaCrypt hanno deciso di terminare il progetto di diffusione e sviluppo e consegnare al pubblico la chiave universale per decifrare i file. Read More
  • Proxmox 4.1 sfida vSphere

    Proxmox VE (da qui in avanti semplicemente Proxmox) è basato sul sistema operativo Debian e porta con sé vantaggi e svantaggi di questa nota distribuzione Linux: un sistema operativo stabile, sicuro, diffuso e ben collaudato. Read More
  • Malware: risvolti legali

    tutti i virus e in particolare i più recenti Ransomware, che rubano i vostri dati e vi chiedono un riscatto, violano la legge. Vediamo insieme come comportarsi, per capire anche se e quando bisogna sporgere denuncia. Read More
  • 1